Immediatamente dopo l’immersione di manufatti di acciaio nella vasca di zincatura, sulla superficie dello zinco fuso iniziano ad emergere delle ceneri che devono essere rimosse prima della successiva estrazione.
Queste ceneri, dette ceneri di zincatura, sono composte
di: ossidi e cloruri di zinco e zinco metallo, quest’ultima in forma di gocce di varie dimensioni che per lo zincatore rappresentano una perdita.
Il FLUX ZINC è composto di sali ed elementi che agevolano la fusione dello zinco metallo contenuto nelle ceneri, separandolo dagli altri componenti.

I VANTAGGI NELL’USO DI FLUX ZINC

  • Usato in superficie permette di recuperare oltre il 90% dello zinco metallo contenuto nelle ceneri;
  • Velocizza le operazioni rispetto ai metodi tradizionali;
  • Consente un risparmio di manodopera durante l’operazione;
  • Reimpiego immediato dello zinco recuperato.
Copyright 2014 Soprin s.r.l.